Comune di Roana

Avviso annuale per manifestazione di interesse per la riclassificazione di aree edificabili ad aree inedificabili

Pubblicata il 05/01/2017

IL RESPONSABILE DEL SETTORE GESTIONE TERRITORIO
 
Premesso che ai sensi dell’art. 7 della Legge Regionale 16/03/2015, n. 4: “Modifiche di leggi e disposizioni in materia di governo del territorio e di aree naturali protette regionali”, entro il 31 gennaio di ogni anno, i comuni pubblicano all’albo pretorio “un avviso con il quale invitano gli aventi titolo, che abbiano interesse, a presentare entro i successivi sessanta giorni la richiesta di riclassificazione di aree edificabili, affinché siano private della potenzialità edificatoria loro riconosciuta dallo strumento urbanistico vigente e siano rese inedificabili”;
 
A V V I S A
 
i cittadini interessati, che è possibile presentare proposte di riclassificazione di aree edificabili, affinché siano private della potenzialità edificatoria loro riconosciuta dallo strumento urbanistico vigente e siano rese inedificabili.
 
La richiesta dovrà essere presentata e sottoscritta da tutti i proprietari dell’immobile di cui si chiede l’inedificabilità, in formato cartaceo all’Ufficio Protocollo del Comune o tramite Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo: comune.roana.vi@pecveneto.it, nonché completa di: generalità, residenza, Codice Fiscale e recapito telefonico di ogni richiedente e di individuazione catastale (foglio e mappale).
 
La scadenza per la presentazione della domanda è fissata per
Sabato 01 Aprile 2017 entro le ore 12:00
 
Eventuali domande oltre tale termine non saranno valutate e potranno essere riproposte alla pubblicazione di un nuovo avviso, previsto entro il 31 Gennaio di ogni anno, in base all'art. 7 L.R. 4/2015.
 
Entro sessanta giorni dalla scadenza indicata, il Comune valuterà le domande e, qualora ritenga le stesse coerenti con le finalità di contenimento del consumo del suolo, le accoglierà mediante approvazione di apposita variante al Piano degli Interventi (P.I.) secondo la procedura di cui all’art. 18, commi da 2 a 6, della L.R. 23/04/2004, n. 11.
 
                                                                                  Il Responsabile del Settore Gestione Territorio
                                                                                                   - ing. Scalabrin Christian -

Facebook Google+ Twitter